Economato
Urbanistica e Territorio
Home

COMUNICATO STAMPA - IMU AGRICOLA- Manifestazione degli Agricoltori Locali

COMUNE DI SAMMICHELE DI BARI

PROVINCIA DI BARI

COMUNICATO STAMPA

Oggetto: – IMU AGRICOLA- Manifestazione degli Agricoltori Locali

Stamane abbiamo registrato una manifestazione degli agricoltori e dei coltivatori diretti di Sammichele di Bari che hanno espresso in maniera civile ma quanto mai ferma la loro protesta contro la norma che ha istituito l’IMU sui terreni agricoli.

La nostra Amministrazione, per quanto tenuta ad applicare la predetta imposta, non può non essere sensibile alle rimostranze di un’intera categoria che in ragione della perdurante crisi economica avrebbe dovuto essere sostenuta con misure concrete e che, invece, si vede colpita da un’imposta sulla cui legittimità è lecito esprimere più di un dubbio.

Per l’ennesima volta dobbiamo con rammarico riscontrare che chi ci governa lascia gli amministratori locali in prima linea, quale parafulmine di scelte che gli Enti locali sono costretti a subire, ridotti ad “esattori di comodo”  del governo centrale.

In tale contesto è molto difficile amministrare una comunità locale. Paesi come Sammichele di Bari che hanno da sempre una vocazione agricola vedono colpita duramente la propria economia con scelte di politica finanziaria che rischiano di arrecare danni irreversibili al tessuto sociale.

Gli amministratori locali, proprio per il rapporto immediato che hanno con i cittadini, si trovano ad essere il bersaglio diretto di queste proteste. Nel contempo, però, ogni amministratore locale deve avere il coraggio e la dignità di denunciare le scelte di politica economica e fiscale che rischiano di causare guasti sociali difficilmente riparabili e di instaurare una sorta di “guerra tra poveri” dagli esiti difficilmente prevedibili (se è vero che senza l’IMU agricola non vi sarebbero le coperture degli 80 euro per i lavoratori dipendenti).

All’ANCI chiediamo  questo: dare forza alla nostra azione per essere dalla parte dei cittadini, in maniera chiara e decisa.

Il Comune di Sammichele di Bari nella seduta di Consiglio Comunale del 29 gennaio 2015, monotematica  sull’IMU terreni agricoli, ha deliberato i seguenti punti:

  1. Condivisione delle linee di condotta ANCI Puglia;
  2. Richiesta di annullamento definitivo dell’IMU sui terreni agricoli;
  3. Mandato all’amministrazione di verificare la probabilità di azioni giudiziarie volte a contrastare i criteri ISTAT;
  4. Art. 6 comma 2 D. Lgs. 472/1997 che precede la non sanzionabilità per ritardato pagamento dell’imposta;
  5. Impedire la perdita della qualifica “zona svantaggiata”per il territorio comunale onde consentire il permane degli sgravi previdenziali;
  6. Adeguare l’aliquota base allo 0,76% come indicato dal D L  185 del 16 dicembre 2014;
  7. Di restituire ai contribuenti eventuali importi eccedenti la cifra del mancato trasferimento statale;
  8. Di trasmettere la delibera all’ANCI, al Consiglio dei Ministri ed ai Ministeri di riferimento.

Si segnala, inoltre, per opportuna conoscenza, che sinora soltanto il Comune di Palo del Colle si è allineato nell’azione condotta dal comune di Sammichele di Bari, si sollecitano gli agricoltori di Sammichele che posseggono terreni nell’agro dei Comuni confinanti ed intraprendere azioni di  sensibilizzazione presso quelle Amministrazioni.

Per concludere duole rappresentare qui la posizione “tiepida”,  e per alcune del tutto assente, delle rappresentanze di categoria.

Dalla Residenza Municipale  10 febbraio 2015                                                   Il Sindaco

                                                                                                   Dott. Filippo Boscia

Questo comunicato stampa è stato inviato:

ü Gazzetta del Mezzogiorno; Corriere della Sera; Repubblica, CIA, Coldiretti, , Confagricoltura, Presidente Regione Puglia, Assessorato all’Agricoltura Regione Puglia;

ü Ai Sindaci dei Comuni di : Casamassima,  Rutigliano, Noicattaro,  Conversano, Turi, Putignano, Gioia del Colle, Acquaviva delle Fonti, Adelfia, cassano delle Murge, Alberobello, Noci, Locorotondo, Castellana Grotte, Palo del Colle e Grumo Appula.